Comics Pop Art

by Gino Vercelli

LA MOSTRA: dai suoi recenti studi sul colore ispirati ai maestri impressionisti, Klimt e Van Gogh in particolare, è nata una vasta produzione di opere a carattere informale.
Nel nuovo percorso artistico ha cercato di coniugare pittura e fumetto, prendendo ispirazione dagli artisti della PopArt e in particolare dal maestro Mimmo Rotella.

L’ARTISTA: Gino Vercelli nasce in provincia di Asti il 17 Giugno del 1961, sotto il segno dei gemelli.
Appassionato di disegno fin da piccolo, dopo il diploma di Maestro d’Arte, frequenta lo studio D’Amy di Milano.
Dal 1980 dopo un’esperienza come grafico pubblicitario inizia varie collaborazioni editoriali con fumetti e illustrazioni con case editrici di Milano. Dal 1986 è disegnatore per la Sergio Bonelli editore di personaggi quali Martin Mystere, Nathan Never , Dampyr e Zagor.
Fondatore della Scuola di Fumetto di Asti, ha curato il libro “Musica e Nuvole: le canzoni di Paolo Conte a fumetti” e realizzato con il giornalista Armando Brignolo il libro “Van Gogh: ipotesi di un delitto”.
Dal 2018 insegna Illustrazione e fumetto all’accademia di Belle Arti di Cuneo sezione di Asti e Milano.
Insegnante di fumetto alla “Scuola Internazionale di Comics “di Genova.
Attualmente oltre a essere ritornato al lavoro su Martin Mystere ha pubblicato il libro a fumetti “Mon ami Toussaint” scritto da Riccardo Borgogno e il libro “ L’uomo del West “ per Allagalla Editore di Torino.